Perchè le riviste di architettura non cederanno il passo al web?

0
294
Modern office buildings in Central Hong Kong.

Le riviste stampate di architettura hanno la particolarità di veicolare idee architettoniche ed è probabilmente per questo che le case editrici di libri di architettura continuano a mantenere ancora un certo primato rispetto all’online. La rivista cartacea resta comunque un modo efficace per concettualizzare la condivisione della conoscenza di opere architettoniche sia nuove che datate.

La possibilità di stringere concretamente tra le mani immagini di alta qualità, rilegate con punto metallico, consigliabile se lo stampato non supera le 48 pagine o la brossura fresata se il numero di pagine è maggiore, consente di dare una visibilità più concreta a molteplici voci e punti di vista.

Fatidiche predizioni secondo cui l’editoria architettonica online potrebbe “uccidere” quella su carta, appartengono decisamente ad un passato in cui i presentimenti spaziavano dall’utopico all’apocalittico. Il mondo dell’online procede di pari passo a quello “fisico” ed è ben lontano dal soppiantarlo, i caratteri di distinzione tra questi due mondi sono infatti sempre più labili.

La rapida crescita e la proliferazione di blog, network e website è stata affiancata da una più intensa fascinazione verso l’editoria cartacea nel settore architettonico. Nonostante il dibattito sia sostanzialmente migrato online, molte esposizioni itineranti mettono in evidenza riviste di architettura contemporanea.

Lo dimostrano anche alcuni noti esempi come Dezeen, rivista online considerata un tempo sinonimo di rapidità nella pubblicazione di progetti, diventata oggi un brand di lifestyle che si estende nel mondo fisico con punti vendita pop-up e sponsorizzazioni di esposizioni.

Una rivista ben confezionata con immagini di qualità e rilegata con punto metallico o brossura fresata di pregio centra in pieno l’obiettivo della pubblicazione come utile strumento di confronto con problemi urbani e paesaggistici.

Le tipografie online offrono, in un simile contesto, l’opportunità di realizzare riviste e cataloghi di un certo spessore qualitativo potendo scegliere la qualità delle immagini e la rilegatura.

Su iPrintdifferent, infatti, realizzando cataloghi, riviste, opuscoli e prodotti similari, con stampe a colori di alta qualità, è possibile anche scegliere svariate tipologie di supporti cartacei.

Se si opta per una rilegatura con brossura fresata o grecata con colla poliuretanica (PUR), ad esempio, sul portale è garantita un’ampia selezione di carte sia per l’interno che per la copertina, anche riciclate o di pregio.

Se ci si indirizza, invece, verso il punto metallico è possibile rilegare stampe di qualità offset anche per tirature basse e personalizzare il materiale stampato, scegliendo fra due tipi di carte: 135g per riviste e cataloghi commerciali, 170g per brochure aziendali e presentazioni di pregio.

Lascia il tuo Commento: Discutiamone!

Loading Facebook Comments ...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.