Stampa per alimenti: focus sugli inchiostri

0
600

Nel post precedente dedicato al tema della stampa per alimenti ci eravamo dedicati alle specifiche dei supporti di stampa, accennando agli inchiostri.Degli inchiostri avevamo indicato i parametri “per differenza”, per così dire: cioè che gli inchiostri per il settore alimentare non devono essere e non devono avere: (non essere carcinogenici, metagenici, tossici; non contenere antimonio, arsenico, cadmio, cromo, piombo, mercurio, selenio).

In questo post, invece, indaghiamo meglio su quali siano invece la proprietà e caratteristiche consigliate, se non necessarie, per gli inchiostri da utilizzare nel confezionamento e nella etichettatura per alimenti.

Ancora una volta, i parametri vengono dettati da regolamenti o direttive dell’Unione Europea e/o del Consiglio d’Europa.

Inchiostri per stampa alimenti

La risoluzione AP(89)1 del consiglio d’Europa indica per esempio tutta una serie di parametri sulla purezza dei coloranti che vanno a costituire gli inchiostri; sulle loro caratteristiche organolettiche (mancanza di odore e sapore, così da non lasciare tracce che possono contaminare il cibo in questo senso); rapporto tra tipologia di inchiostro e tipologia della superficie di stampa, in particolare riferimento alla interazione tra i materiali in gioco e nell’ottica di evitare qualsiasi tipo di reazione chimica; quantità di inchiostro prevista per la stampa sulla superficie prescelta; velocità di stampa; tipologia di essiccazione dell’inchiostro stesso (per esempio per passaggio in forno del materiale stampato oppure sotto lampada); interazione con eventuali processi che devono eventualmente essere subiti dal cibo una volta che sia contenuto nell’involucro stampato (per esempio riscaldamento, raffreddamento, sterilizzazione o pastorizzazione).

Naturalmente, i parametri delineano anche il quadro delle responsabilità giuridiche, che sono distribuite sui vari attori: il committente deve fornire i parametri richiesti per le particolari condizioni del processo (ovviamente le caratteristiche organolettiche di stampa e supporto di un prodotto per il microonde sono diverse da quelle di un prodotto che subisce la pastorizzazione), i fornitori di inchiostri e supporti devono garantire la conformità alle norme rispetto ai paramtri richiesti.

Immagine: pixabay.com

 

Lascia il tuo Commento: Discutiamone!

Loading Facebook Comments ...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.